Scegli la tua città
Scegli la tua città

Sapore di mare: 5 curiosità per scoprire Forte dei Marmi

«Sapore di sale, sapore di mare
che hai sulla pelle, che hai sulle labbra»

Chi non conosce i versi di questa celeberrima canzone di Gino Paoli?
Proprio a questo brano, colonna sonora dei ruggenti anni Sessanta, si è ispirato Carlo Vanzina per il titolo dei suoi film, ambientati in una Forte dei Marmi vacanziera e spensierata, simbolo nell’immaginario collettivo di lusso e divertimento sfrenato.
Ma la capitale della movida versiliese era già un rinomato luogo di villeggiatura nei primi anni del Novecento, ben prima del film cult che ha consacrato alla fama Jerry Calà (che, per chi non lo sapesse, ancora oggi è protagonista di una delle serate più attese del programma estivo della Capannina).
Per chi è stato qui in vacanza o per chi ha visto e rivisto i film di Vanzina e vorrebbe sapere tutto, ma proprio tutto, di Forte dei Marmi, ecco 5 piccole curiosità su questa cittadina.

1. Il Fortino

Il FortinoIl nome “Forte dei Marmi” è emblematico rispetto alla sua storia: le origini della città si ricollegano infatti all’insediamento nato attorno al fortilizio voluto dal granduca Pietro Leopoldo a difesa dell’approdo costiero da cui i marmi, provenienti dalle vicine Alpi Apuane, prendevano poi la via del mare. Forte dei Marmi, infatti, sorge proprio al termine della strada – la “Via di Marina”– che collegava l’entroterra con lo scalo marittimo, che si dice essere stata tracciata per volere di Michelangelo Buonarroti che si serviva per le sue sculture del marmo estratto nelle vicine cave.

2. La Capannina di Franceschi

La Capannina di Franceschi Simbolo storico di Forte dei Marmi, sembra detenere il primato come locale da ballo con ristorante più antico del mondo e non ha mai cambiato nome dall’apertura, avvenuta nel 1929 quando Achille Franceschi, albergatore del posto, allestì un capanno sulla spiaggia, sistemando tavolini, un grammofono a manovella e un bancone per servire bevande. L’origine del nome, oltre a richiamare la struttura iniziale del locale, sarebbe dovuta alla frase “Bello questo posto, sembra proprio una capannina” detta a Franceschi da una sua amica contessa.

Un angolo della Versiliana

3. La Versiliana

Al centro di questo parco, uno degli angoli bucolici più suggestivi della Versilia intera, sorge una sontuosa villa – la “Versiliana” – in cui soggiornò nel 1906 Gabriele d’Annunzio. Qui il Vate lavorò all’Alcyone (fatto accertato), cavalcò nudo lungo la battigia, accompagnato dai 29 cani che aveva portato con sé, si stordì di libeccio e zaffate di ginestra, si abbandonò alla contemplazione delle Apuane e del mar Tirreno che, a suo dire, “da Circe ha imparato a sorridere immortalmente”. Per alcuni i versi di una sua celebre poesia, La pioggia nel pineto (una vera e propria sinfonia musicale: il poeta scelse le parole in base al loro suono, per creare la suggestione di una musica), sono stati ispirati proprio dall’atmosfera e dai profumi di questa realtà naturale così selvaggia e incontaminata.

Il parco della Versiliana

Il parco della Versiliana

4. Villa Agnelli
Nel libro di ricordi Vestivamo alla marinara, che ha contribuito ad eternare fama e mito di Forte dei Marmi, Susanna Agnelli racconta delle lunghe estati di villeggiatura trascorse nella neorinascimentale Villa Costanza, acquistata nel 1926 Edoardo Agnelli, figlio del Senatore Giovanni, fondatore della Fiat. La celebre famiglia industriale torinese, che inaugurò lo stile ricercato ed esclusivo del “vivere in villa” al Forte, ottenne il permesso – unico in tutta la Versilia e pare in Italia, a causa della burocrazia solitamente invalicabile – di costruire un sottopassaggio privato che dalla villa portava (e porta ancora!) alla spiaggia, passando sotto il viale pubblico a mare. Dal 1969 Villa Agnelli è incorporata nell’Augustus Hotel & Resort, primo hotel di lusso della zona.

5. La spiaggia
Per finire, una curiosità su un riconoscimento sui generis ottenuto recentemente da questa cittadina: nel 2006 la rivista americana Forbes ha nominato la spiaggia di Forte dei Marmi tra le 10 migliori spiagge al mondo per… il topless!

Piazzetta Tonini Credit: Anna Bastianelli

Piazzetta Tonini 

Credits delle foto: Anna Bastianelli

L'autore: Anna Bastianelli

Una laurea in legge sulla scrivania e mille progetti nel cassetto. Insofferente alla realtà, colleziona buoni propositi e storie d’amore finite troppo in fretta: sarà colpa della sua immaginazione iperattiva? Sogna un mondo in cui la cioccolata non fa ingrassare e l’amore dura per sempre.

Leggi altri articoli