Scegli la tua città
Scegli la tua città

Bergamo in festa: la nuova casa di Babbo Natale

Non capita certo tutti i giorni di parlare al telefono e sentirsi rispondere “sono l’aiutante di Babbo Natale”. Per Everydaylife, non solo l’ho sentito al telefono, ma sono andata anche a trovarlo di persona: sì, perché Babbo Natale, in realtà, vive in provincia di Bergamo.

Stanco del freddo, del ghiaccio e delle giornate avvolte nel buio, dieci anni fa ha lasciato la Lapponia per venire in Italia e precisamente in Val Seriana, dove ha trovato un buon compromesso tra clima, natura, arte e buona tavola.

EVERYDAYLIFE: Tutti credevano che Babbo Natale se ne stesse al nord a impacchettare doni e a dar da mangiare alle renne fino alla notte del 24 dicembre. Invece dove abita?
Aiutante di Babbo Natale: Abita qui da dieci anni, tra le valli bergamasche. Ha sempre girovagato qua e là, in cerca della sua residenza preferita. Quest’anno l’ha trovata in uno storico palazzo del 1400 sito in vicolo Rudelli a Gandino.

EVERYDAYLIFE: Bene, da domani Babbo Natale avrà sicuramente visite…
Aiutante di Babbo Natale: È questo il punto. Da dieci anni a questa parte abbiamo chiesto a Babbo Natale di trasferirsi qui proprio per attirare turisti nelle nostre belle valli, che solitamente sono affollate d’estate, ma poco frequentate d’inverno. E Babbo Natale ha accolto la nostra preghiera.

EVERYDAYLIFE: Quindi tutti possono andare a trovarlo, vederlo e abbracciarlo di persona?
Aiutante di Babbo Natale
: Certo che sì! Lui non aspetta altro! Dal 19 novembre fino al 27 dicembre, accoglie tutti, grandi e piccini, nella sua dimora, aiutato da una quindicina di elfi che animano le stanze della casa. Durante la settimana, aspetta più che altro scolaresche, durante il weekend famiglie e privati.

EVERYDAYLIFE: Non mi dirà che apre le porte di casa sua?
Aiutante di Babbo Natale
: Ebbene sì. L’intero palazzo è stato completamente tirato a lucido per l’occasione. In questo modo chi arriva può salutare gli animali di Babbo Natale (ci sono oche, capre e pecore, ndr), divertirsi con gli elfi, visitare la casa di Babbo Natale, scrivergli e imbucare la letterina e scattare una foto con lui. Il giro prosegue perché in cucina c’è sempre una degustazione di biscotti fatti a mano con il mais spinato di Gandino, al piano di sopra ci sono laboratori natalizi tenuti dagli elfi (si possono fare alberi di Natale con legnetti, pigne e pongo, disegni e lavoretti vari) e verso l’uscita ci sono le stanze in cui gli artigiani espongono i loro lavori fatti con legno, argilla, stoffa e materiali naturali. Non è raro poi, sentire qualche amico di Babbo Natale passare per il cortile a suonar la cornamusa

EVERYDAYLIFE: Chi c’è dietro tutta questa organizzazione?
Aiutante di Babbo Natale
: Ci sono io, l’aiutante di Babbo Natale, alias Mauro Abbadini. Poi c’è Roman Ceroni e ci sono tutti i nostri collaboratori. Durante l’anno lavoriamo nella fattoria didattica Ariete, inserita nell’ecomuseo delle miniere di Gorno e immersa nella Val del Riso. Alleviamo caprette, pecore, asini, pavoni, oche, galline di varie razze, conigli, maialini… Noi promuoviamo e organizziamo dei percorsi di visita guidati alla riscoperta della valle: il percorso didattico si snoda lungo il fiume Riso, in riva allo stagno e attraverso una florida pineta dove sono ospitati gli animali. E poi c’è la miniera, con tanto di attrezzature e macchinari storici, dove è stato allestito un archeomuseo che permette di conoscere la storia delle miniere già attive in epoca romana.

EVERYDAYLIFE: E visto che non avevate già abbastanza da fare…
Aiutante di Babbo Natale
: …ci siamo inventati anche questo diversivo. Abbiamo preso accordi anche con gli esercenti della zona, in modo che i nostri ospiti godano di prezzi agevolati nei ristoranti e nei bed & breakfast di Gandino. Con lo stesso biglietto, inoltre, si può visitare il museo dei presepi, proprio accanto alla casa di Babbo Natale. Per i bambini, invece, abbiamo pensato a un concorso speciale: a Natale saranno estratte cinque lettere tra quelle imbucate nella casella di posta di Babbo Natale. I cinque mittenti corrispondenti potranno portare tutta la loro classe alla Fattoria Ariete gratuitamente.

Davvero un bel regalo di Natale! Comunque facciamo in modo di non stancare troppo Babbo Natale. Il 24 dicembre si avvicina… Auguri a tutti!

Credits delle foto: Roman Ceroni

L'autore: Marianna Peluso

Semiologa non praticante, giornalista equilibrista, copywriter. Si divide tra il Salento e il Veneto, ma vive a Bergamo per un indecifrabile quadro astrale. La si può leggere su quotidiani, riviste e magazine online, ma soprattutto si può incontrare al parco, mentre insegue i suoi due figli.

Leggi altri articoli