Scegli la tua città
Scegli la tua città

Colibrì: libri e cocktail fuori dai giri comuni, in pieno centro a Milano

Tre stanze e un cortile. Una stanza è piena di bottiglie, una di libri, nella terza c’è un pianoforte. Non è un indovinello, ma la composizione di Colibrì, locale inatteso in via Laghetto 9, nel pieno centro di Milano.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

Siamo a cinque minuti dal Duomo e dall’Università Statale e a pochi passi da quella meraviglia sconosciuta ai più che risponde al nome di San Bernardino alle Ossa, piccola chiesa che ospita anche un ossario con pareti interamente ricoperte di teschi e ossa. Lontano da queste atmosfere macabre e posizionato nei locali dove un tempo sorgeva una storica vineria, Colibrì è un locale inatteso perché è in una zona che è fuori dai comuni giri di aperitivo o post-cena, ma anche perché ognuna delle sue anime sa sorprenderti senza mai entrare in conflitto con le altre.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Entrando nel bar a colpire è la piramide di bottiglie alle spalle del bancone: “Quando sono arrivato ce n’erano solo otto – racconta Alessandro Leuci, direttore della parte bar di Colibrì – Mi era stato chiesto di portare la mia esperienza decennale come barista, perché a Colibrì mancava uno storico, mancava qualcuno che avesse fatto gavetta in giro per la città”.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

Da zero, Alessandro ha creato la lista dei cocktail del locale, che cercano di stuzzicare i clienti per convincerli ad abbandonare il classico spritz.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

A Colibrì i primi clienti arrivano per pranzo: ogni giorno viene proposto un menù differente, perfetto per chi cerca di evitare pause pranzo monotone, ma il grosso del pubblico arriva verso l’ora dell’aperitivo.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

C’è l’universitario che ha appena finito la giornata sui libri e il professionista che si scioglie la cravatta: chi sta al bancone, chi cerca una sedia in uno dei tavoli vintage, magari sotto la vecchia credenza che sembra uscita dalla casa di campagna di una nonna.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

D’estate, però, i posti preferiti sono due: il cortiletto adiacente al locale, dove rifugiarsi in cerca di un po’ di fresco, oppure l’area davanti all’ingresso, che a volte viene svuotata dalle macchine per ospitare piccoli eventi e dj set.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

Nel frattempo ci siamo spostati nella stanza adibita a libreria, dove troviamo Arianna Montanari, che si occupa proprio di libri e degli eventi: “Abbiamo creato l’abitudine di venire a Colibrì grazie a una serie di appuntamenti fissi – spiega Arianna – Da settembre 2015 ogni giovedì c’è stato un concerto e andiamo avanti tutti gli anni fino all’estate. Accanto ai concerti, organizziamo presentazioni di libri, portando avanti il bar e la libreria in parallelo: è un equilibrio delicato, ma è l’identità di Colibrì”.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

Sugli scaffali di Colibrì si trova un po’ di tutto, ma ovviamente ha grande peso il gusto delle libraie, che accompagnano i volumi con biglietti in cui raccontano perché quel libro è imperdibile. “Io ne consiglio sempre uno: Exit West di Mohsin Hamid”, confessa Arianna.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Mentre sfoglio una copia, il locale inizia a riempirsi e dall’altra stanza il volume delle chiacchiere aumenta, così come il suono del ghiaccio che gira nei bicchieri.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo“Il mio cocktail preferito è il Gimlet Tassotti – interviene di nuovo Alessandro, il barista – Contiene un rametto di rosmarino e per questo può avere un gusto che ricorda l’arrosto, ma in realtà è molto fresco”.

Una libreria, un cocktail bar, una saletta concerti e un posto per la pausa pranzo: tutto in tre stanze e un cortile, a pochi passi dal Duomo

Foto di Marco Villa

Un gusto inatteso, appunto: l’unicità di Colibrì è proprio qui.

L'autore: Marco Villa

Giornalista e autore, dal 2011 lavora per Better Days, dove ricopre il ruolo di redattore per Dailybest.it e Rockit.it e partecipa alla produzione del MI AMI Festival. Scrive di serie tv per Serialminds.com, sito di cui è uno dei co-fondatori. È tra gli autori di E Poi C’è Cattelan, late night televisivo in onda su Sky Uno.

FIND THESE PRODUCTS IN OUR LOCAL STORE
OR IN OUR ONLINE STORE

SUN68 Milano

Unconventional clothes for everyday situations.
Viale Gorizia 30, Milano
Whatsapp 342.3907513

Leggi altri articoli