Scegli la tua città
Scegli la tua città

La Fira di Becch, l’unica festa al mondo dedicata alle corna è a pochi minuti da Riccione

A Novembre Riccione festeggia il suo patrono San Martino che segna il Capodanno dell’Autunno. Durante questo weekend a Riccione trovi qualche bancarella e, per i più piccoli, qualche giostra. La vera festa però è la Fira di Becch e come ogni anno si è tenuta, in un paese vicino: Santarcangelo di Romagna.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

La “fira di becch”, tradotto “Fiera dei cornuti” si svolge nella splendida cornice di  Santarcangelo ed è forse la festa cittadina più amata dai romagnoli. I simboli della festa sono proprio le maestose corna di bue che ogni anno vengono appese sotto l’arco della piazza principale. Le corna sono addobbate con drappi colorati, così come facevano i contadini romagnoli quando portavano i loro buoi alle fiere.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

Le corna, quest’anno più che mai protagoniste grazie alla grafica dell’artista catalano Anton Roca utilizzata per i manifesti, sono al centro di un curioso e temuto “rito”. Leggenda vuole, infatti, che se le corna oscillano durante il passaggio sotto l’arco, bisogna dubitare della fedeltà del partner.

Nessuno è indenne: residenti e forestieri, uomini e donne, giovani e anziani, tutti si danno appuntamento sotto l’arco per festeggiare con ironia l’Autunno. Qui potete trovare anche “la bottega delle corna”, una sorta di official merchandising dell’evento, dove poter acquistare magliette, spille, tazze e libri a tema.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

Nella passeggiata, tengo in una mano un cono di caldarroste fumanti e nell’altra un bicchiere di Cagnina, per scaldare le membra dal freddo della sera. La festa è un tripudio di enogastronomia e, perso nel labirinto di bancarelle, sono naso e occhi a guidarmi. Non trovo solo modaioli Food Truck, ma veraci stand culinari; cibo e vino in gran quantità per un banchetto aperto a tutti. Tra le delizie da provare, i funghi e i tartufi, ma anche i primi piatti: passatelli, tortelli alla lastra, ravioli al ragù di somaro e pesce al cartoccio.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

La regina indiscussa rimane sempre lei: la piadina. La domenica pomeriggio l’appuntamento è in Piazza Garganelli dove si disputa il Palio della Piada in cui non professionisti si cimentano con farina e mattarello. Chi pensa che la piada non sia un lavoro da duri, non ha mai visto le braccia di una sfoglina e gli consiglio di partecipare alla sfida del Taglialegna con altri forzuti boscaioli.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

Camminando per le vie ho la possibilità di incontrare personaggi felliniani. Consapevole dei miei riflessi da bradipo, non accetto la sfida di un giovane hipster che invita i visitatori a partecipare ad un gioco di destrezza. Più avanti, una corpulente Azdora serve piade stracolme di salsiccia e cipolla e un curioso satiro gira le caldarroste con un cappello “cornuto” in testa. Non mancano i tradizionali Cantastorie, che celebrano il dialetto regalando al pubblico racconti semplici ed immediati, divertenti e di significato.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

Per quanto riguarda lo shopping invece, gli appassionati di vintage, come me, possono trovare il loro paradiso. Nelle cornici di cortili privati o piccole piazze, si possono comprare abiti e accessori firmati, dal fascino retrò. Quando cala la sera, si accendono le luci colorate e si alza il volume della musica. Per sentirmi ancora giovane faccio un giro tra le giostre del Luna Park. Ho appena mangiato una piada con la salsiccia ed evito di salire sul Tagadà.

L’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano è quello della Fira di Becch, nei dintorni di Riccione

Foto di Francesco Rigoni

Avete capito… Alla “fira di becch” il divertimento non manca. Ci vediamo là: appuntamento all’arco! … E non vi preoccupate se le corna oscillano, questo è l’unico weekend dell’anno in cui le corna non pesano!

L'autore: Francesco Rigoni

Francesco Rigoni è un giovane architetto freelance con tanti sogni nel cassetto. Ama il suo lavoro, soprattutto quando incontra i campi dell’arte e dello spettacolo. Da sempre interessato di social e mondo digitale, cura con passione il proprio profilo Instagram dove racconta le sue avventure quotidiane. La creatività e il sorriso sono i suoi fedeli compagni di viaggio.

Leggi altri articoli