Scegli la tua città
Scegli la tua città

‘Ndemo a bacari? Le 3 osterie veneziane da non perdere

‘Ndemo a bacari?
Se sei a Venezia e qualcuno ti rivolge questo invito non rifiutare, il cortese veneziano ti catapulterà in un mondo fatto di Ómbre, cichéti e spritz. Non ti convince?
Traduco: il veneziano ti farà scoprire le tradizionali osterie veneziane, dove convivialità e allegria sono le principali regole del galateo da rispettare in questi suggestivi locali che si distinguono per essere di piccole dimensioni, con pochi posti a sedere e banconi con vetrine che espongono gli spuntini tipici locali.
Ecco dunque tre bacari di Venezia, dove mangerete bene e spenderete poco.

1. Al Mercà
Vasta scelta di etichette: si va dai bianchi ai rossi, passando per le birre e concludendo con il caratteristico spritz. Il cibo? Polpette di carne, panini ripieni di ogni veneta bontà tra cui tonno, radicchio e salsa di cren, accanto al baccalà mantecato ovviamente.
Se fate un salto al mercato di Rialto non lasciatevi sfuggire questa piccola perla veneziana ricca di gustose sorprese.

Apéritif_en_terrasse

2. La Vedova Cannaregio
Camminando per Ca’ D’oro non passerà certamente inosservato uno dei più noti bacari, famoso per le deliziose polpettine calde, le sarde in saòr e il baccalà mantecato accompagnato da una delicata polenta che esalta il gusto di questi cichéti che renderanno giustizia alle vostre papille gustative.

-_07_-_ITALY_-_Cicchetti_Venetian_cuisine_appetizers_restaurant_(NOTE_WELL_not_are_tapas_are_ciccheti)_in_this_pics_uova_in_camicia_(eggs)

3. Il Bacareto da Lele
Se sei vicino a piazzale Roma ed è ora di rendere onore alle pietanze venete, fermati al Bacareto da Lele: panini mignon pieni di ogni bontà manderanno in estasi i cinque sensi. Non potrai sederti, è molto frequentato, ma sarai talmente intento ad assaporare queste prelibatezze che non ci farai sicuramente caso.

venice-643490_960_720

L'autore: Serena Spitaleri

Forgiata dall'Etna a metà degli anni '80, dal quale ha ereditato la vulcanica personalità. Gioca da parecchio tempo a pallavolo, estremamente convinta di riuscire a fare troppo in un giorno, crede oltremodo nella comunicazione. Sognatrice non ancora divenuta cinica, sostenitrice della leggerezza, serena, sempre.

Leggi altri articoli