Scegli la tua città
Scegli la tua città

A 2 passi da Riccione c’è un luogo magico

Che cosa rende speciale un luogo? L’architettura, la gente, la natura, gli odori, le luci… Tutti questi ingredienti mescolati insieme danno vita a qualcosa di imperscrutabile, che gli antichi chiamavano genius loci, e che noi potremmo definire “spirito del luogo”. Il posto dove vi porto oggi possiede un animo grande e coraggioso, ma allo stesso tempo docile e ospitale, custode di una memoria storica unica.

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

Salite in macchina. A 8 km da Riccione c’è un luogo che merita di essere visitato. Ci troviamo in uno dei borghi più antichi di Rimini: il borgo San Giuliano. Le vecchie abitazioni e il dedalo di viuzze che disegnano i percorsi si affacciano sulla sponda nord del fiume Marecchia, a due passi dal Ponte di Tiberio. Le imponenti arcate in pietra dividono il centro storico dalla vecchia area marinara. Questo quartiere di marinai ha resistito all’inesorabile scorrere del tempo e oggi è un piccolo gioiello incastonato nella città moderna.

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

In passato, il borgo San Giuliano era considerata una zona degradata della città e, negli anni ’70, ha rischiato di essere demolito per lasciare spazio ai nuovi comparti residenziali. Gli abitanti del borgo, in questa occasione, difesero il loro piccolo mondo e organizzarono un evento per mostrare a tutti la bellezza del borgo. La festa è ancora oggi molto amata dai romagnoli e richiama visitatori anche dall’entroterra. Durante la “Festa de Borg”, che cade ogni due anni, musica e gastronomia sono i protagonisti. Ma i festeggiamenti continuano nelle case che i residenti aprono ai visitatori per offrire una bevuta o per ballare in riva al fiume. Il calendario di eventi e attività si è arricchito negli anni con il “Tiberio CinePicNic” e “P.assaggi di Vino”.

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

A rendere il borgo così caratteristico e, fotograficamente affascinante, sono sicuramente le tinte pastello delle abitazioni e i murales ispirati ai personaggi dei film di Federico Fellini. In ogni angolo si respira quell’aria popolare tipica del film “Amarcord”. Il fenomeno dei murales è diventato considerevole a partire dagli anni ’80 quando nel corso di un’edizione della “Festa de Borg” si cominciò a dipingere sui muri. Allora c’erano molte case diroccate che si prestavano a fare da “tela”.

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

Foto di Francesco Rigoni

Successivamente cominciarono a comparire sui muri anche i personaggi mitici che avevano “fatto” la storia del borgo. Con parole e immagini vi ho raccontato un luogo magico che mi ha strappato il cuore. Il consiglio è quello di abbandonare i gps e le recensioni su TripAdvisor e perdervi tra i colori e i profumi del borgo San Giuliano. Non vorrete più tornare a casa!

Foto di Francesco Rigoni

L'autore: Francesco Rigoni

Francesco Rigoni è un giovane architetto freelance con tanti sogni nel cassetto. Ama il suo lavoro, soprattutto quando incontra i campi dell’arte e dello spettacolo. Da sempre interessato di social e mondo digitale, cura con passione il proprio profilo Instagram dove racconta le sue avventure quotidiane. La creatività e il sorriso sono i suoi fedeli compagni di viaggio.

FIND THESE PRODUCTS IN OUR LOCAL STORE
OR IN OUR ONLINE STORE

SUN68 Riccione

Unconventional clothes for everyday situations.
Viale Ceccarini, 101, Riccione.
Whatsapp 349.0927145

Leggi altri articoli