Scegli la tua città
Scegli la tua città

SUN68 loves Treviso Comic Book Festival: quattro illustratori e un paio di sneakers

Il primo disegno di Michele Bruttomesso è stato un cavallo. E anche il secondo e il terzo e molti altri ancora, una cavalleria illustrata all’età di dieci anni. “Ero affascinato dai western. I miei raccontano sempre che per farmi star tranquillo mi bastava una scatola di colori”, ricorda oggi, che di anni ne ha 26. Michele è uno dei quattro illustratori che ha partecipato al progetto “SUN68 loves Treviso Comic Book Festival”: ognuno di loro ha infatti reinterpretato le Fall-Winter 2017 sneakers con un’illustrazione. “Ho disegnato per tanto tempo personaggi. Così per questo lavoro ho voluto illustrare ciò che non si vede: lo spazio fra le cose e le prospettive”.

Quattro illustratori di Treviso Comic Book Festival interpretano la nuova collezione di sneaker SUN68

Michele Bruttomesso per SUN68

Lo spazio fra le persone e il festival è stato ciò che ha avvicinato Michele al Treviso Comic Book Festival, “Anni fa sono venuto a Treviso per studiare Design Industriale e l’atmosfera del festival mi ha fatto sentire subito a casa. Tutte le persone del direttivo sono illustratori, fumettisti, riconosci i tuoi simili”. In quest’edizione del festival ha curato l’allestimento della mostra di Thomas Gilbert dal titolo “Un posto nel mondo”.

Quattro illustratori di Treviso Comic Book Festival interpretano la nuova collezione di sneaker SUN68

La mostra di Thomas Gilbert “Un posto nel mondo” – Foto di Giovanna Pesce

Quattro illustratori di Treviso Comic Book Festival interpretano la nuova collezione di sneaker SUN68

La mostra di Thomas Gilbert “Un posto nel mondo” – Foto di Giovanna Pesce

Il posto è stato un luogo storico, la Sala d’Arme di Porta Santi Quaranta, una delle tre porte delle mura cinquecentesche della città. E su queste mura sono state esposte le tavole dell’ultimo lavoro di Gilbert, in cui una donna in bianco e nero riscopre la natura e la parte selvaggia di sé.

Quattro illustratori di Treviso Comic Book Festival interpretano la nuova collezione di sneaker SUN68

Claudio Bandoli per SUN68

“Il Piccolo Missionario – Il giornalino dei generosi” è un mensile per bambini e ragazzi, redatto dai padri comboniani. Nel 2000 su questa rivista compare una striscia di fumetti che racconta l’epopea di un bambino e della sua palla: ogni volta finisce in un fosso colmo di acqua e la corrente la porta via. Il protagonista in ogni puntata s’immerge scoprendo mondi, come quando incontra un uomo che ha perso il lavoro e lo sta cercando nel fosso, il bambino lo aiuta ad aprire una panetteria.

Il disegno originale di Claudio Bandoli per SUN68

“Gionatan era una storia vera – dice Claudio Bandoli, autore di quella striscia – Anche io perdevo sempre la palla in un fosso”. Nell’illustrazione che Bandoli ha realizzato per la collaborazione con SUN68 non c’è un uomo senza lavoro, ma uno scienziato che crea una scarpa da fulmini, stelle e diamanti. “Ho un approccio scientifico alla creatività – spiega – Per questo ho fatto uno scienziato pazzo per le idee”.

“52 settimane per coltivare il mio giardino interiore” di Monica Zottino

“Il mio primo ruolo al Treviso Comic Book Festival è stato fare le torte. Oggi illustro habitat esotici e regni animali”. La scrivania di Marica Zottino è una distesa di animali su carta. Fra i suoi ultimi libri realizzati ci sono un’agenda illustrata di “52 settimane per coltivare il mio giardino interiore”, pubblicata in Francia, e un “Alfabeto Esotico”, dove le lettere sono fenicotteri, leoni ed elefanti, edito in America.

Exotic Alphabet di Monica Zottino

Il lavoro che ha realizzato per la collaborazione con SUN68 interpreta il titolo “Girls Run Faster” nei canoni del suo universo: la donna è un leopardo.

Monica Zottino per SUN68

“Quanto di buono può fare il fumetto, qua c’è. E me lo sono tatuato”, dice il fumettista Simon Panella, mostrando il polso dove si è fatto tatuare la sigla del Treviso Comic Book Festival. “Avevo bisogno di raccontare e il fumetto è entrato nella mia vita. Erano gli inizi degli anni ’90 e mi sono mangiato tutto l’underground di autoproduzioni”.

Quattro illustratori di Treviso Comic Book Festival interpretano la nuova collezione di sneaker SUN68

Simon Panella per SUN68

 

Oggi Panella insegna all’Accademia di Belle Arti di Novara e sale sul palco dell’Arena di Verona come comparsa, “Nella Tosca ero uno dei vescovi volanti vestiti da teschio, nella Madama Butterfly il portatore di Sakè” e nell’illustrazione che ha realizzato per SUN68 è se stesso, si è ritratto in forma di mini-me sotto gli occhi di uno sguardo femminile.

 

 

L'autore: Redazione

Leggi altri articoli