Scegli la tua città
Scegli la tua città

In fuga dal presente: tre posti di Trieste fuori dal tempo dove rilassarsi

Quei giorni capitano a tutti. Sto parlando di quei giorni in cui hai solo voglia di rilassarti e di avere a che fare il meno possibile con il genere umano. Ecco se un giorno di quel tipo ti capita quando sei a Trieste, sappi che la città sa offrire posti in grado di coccolarti e farti sentire a casa tua.

Il primo in apparenza non è un posto ideale per questo scopo, perché si tratta del Parco di San Giovanni, ex manicomio che è stato storico teatro della rivoluzione basagliana. Oggi ospita istituzioni cittadine, associazioni culturali e laboratori imprenditoriali ma è sopratutto un parco con uno dei roseti più importanti d’Europa, circa 5000 varietà di rose.

Foto di Paolo Maiolin

Qui puoi passeggiare tra le aiuole fiorite e sdraiarti sui prati. Da alcuni angoli del parco si può anche vedere il mare. Se hai dimenticato la merenda o non ti sei attrezzato per il picnic c’è anche un bar-ristorante, Al posto delle Fragole con tanto di Free WiFi. Se invece vieni colto da un’improvvisa voglia di shopping, uno shopping rilassante s’intende, passa alla sartoria sociale Lister che produce borse, zaini e accessori con tessuti e materiali riciclati.

Foto di Paolo Maiolin

Se sei più “urbano” ti consiglio invece il Caffè San Marco. È IL caffè storico di Trieste, non è l’unico, ma quello che è rimasto praticamente identico dall’apertura, datata 1914. Gli arredi Sezessionstil gli conferiscono un’iconica allure viennese nonostante sia stato una delle culle del movimento irredentista italiano.

Qui puoi passare indisturbato il pomeriggio bevendo, mangiando e cazzeggiando sugli stessi tavoli in marmo dove l’hanno fatto Joyce, Saba e Svevo. Se vuoi puoi anche provare a scrivere il tuo romanzo dove l’ha scritto Magris e sperare nella proprietà transitiva. Ti sei dimenticato di portarti qualcosa da leggere? C’è anche una fornita libreria.

Foto di Paolo Maiolin

Se sei un tipo più dinamico e il tuo concetto di relax contempla anche il moto il posto giusto per te è la Strada Napoleonica. È un sentiero che costeggia il ciglione carsico per circa 4 km e regala impareggiabili scorci sul golfo di Trieste. Il modo più rilassante ma anche più scenografico per raggiungerlo è con la storica tranvia di Opicina (attualmente chiusa per manutenzione).

Alla fine del sentiero si può facilmente raggiungere il Santuario di Monte Grisa, architettura simil sovietica con delle terrazze dove puoi sederti a rimirare l’infinito e il miglior panorama su golfo e città.

L'autore: Paolo Maiolin

Ex modello, attore, sex simbol e international influencer. Nei suoi sogni. Nella realtà è un informatico laureato in scienze politiche che si occupa di comunicazione digitale. Fu travel blogger. Nel tempo libero: opera, cinema dell'est e spritz Campari.

Leggi altri articoli