Scegli la tua città
Scegli la tua città

La Milano illustrata, e vissuta, da Emiliano Ponzi

Entrambi in forte sintonia con il presente e in connessione con tanti altri luoghi del mondo, Milano ed Emiliano Ponzi si somigliano tantissimo. Da più di quindici anni le sue illustrazioni, come esseri ultra-dinamici, si alternano fra gli States (sulle pagine di magazine come The New York Times, The New Yorker) e l’Europa (per Le Monde, La Repubblica o per case editrici storiche come Penguin Books, Einaudi e Feltrinelli).

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua Milano

Alla storia della mappa della metropolitana di New York ha dedicato un libro, edito dal MoMA. Alla metropolitana di Milano, linea Lilla, ha dedicato una serie di illustrazioni che accompagnano i passeggeri.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua Milano

I suoi lavori, con la loro bellezza contemporanea, l’impatto netto ed immediato, sono capaci di consegnarti altri mondi e recapitarti sempre un messaggio. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua Milano.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua Milano

Foto di Paola Menzella

Quando hai scelto Milano come la tua base professionale e come pensi che il tuo lavoro ne sia stato influenzato? Mi sono trasferito a Milano nel 97 da Ferrara. Mio padre mi comprò uno dei primi cellulari  grande come un telecomando ma con uno schermo piccolissimo. Era un epoca pre-internet e dunque l’idea che tutti avevamo del mondo era molto parziale confrontata con quella che abbiamo adesso. Avendo vissuto in una piccola città di provincia, andare a Milano ha rappresentato un cambio notevole di paradigma. Prima di allora non sapevo nemmeno bene cosa volesse dire “illustrazione”, cosa fossero gli opening, gli aperitivi o i PR. In quella fase una città del genere mi ha aperto una conoscenza inaspettata.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua MilanoPuoi descriverci la Milano dei tuoi esordi come illustratore e dirci come l’hai vista cambiare? Era tutto nuovo. Andare alla stazione di Cadorna, sedersi sulle panchine e disegnare il via vai di pendolari è una delle prime memorie che ho. Frammenti di un primo approccio alla città dove ogni esperienza è stata una scoperta: fare un giro al parco Formentano in largo Marinai D’Italia tra una lezione e un’altra, le vasche in corso Vittorio Emanuele durante il weekend popolata da orde di “forestieri “ (me compreso), la Corso Como fighetta e i locali notturni strascico della Milano da bere dei calciatori e veline. Il Rainbow e il rock, Il Leoncavallo e le torte alla Marijuana. La Borsa del Fumetto di via Lecco, tappa fondamentale per noi giovani disegnatori. Il Jolly, la sala biliardo in corso Colombo frequentata da coppie improbabili, modelle/modelli stranieri e qualche abituè.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua MilanoE oggi? Molte cose non esistono più, sono cambiate e sono cambiato anche io. Dall’Expo del 2015 Milano ha avuto una trasformazione radicale.Il seme era già lì ma con gli investimenti e la globalizzazione ha avuto la propulsione per esprimersi al meglio e non solo in modo superficiale ma arrivando alla consapevolezza di essere una metropoli pulsante al pari delle altre capitali europee.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua Milano

Foto di Paola Menzella

Sappiamo che sei spesso a New York. Come ti sembra Milano vista dall’estero e cosa ti piace ritrovarci quando ci rimetti piede? Ogni esperienza quando diventa abitudine perde, in qualche modo, di sapidità. La routine ci rende assuefatti alle abitudini. Passando diversi mesi all’anno a Ny il momento del ritorno mi permette quello che potrei chiamare un rinverginimento  esperienziale per cui ri-apprezzo la brioche del bar vicino allo studio o il silenzio della notte. Milano è un diorama di Ny: dinamiche simili ma su una scala più piccola.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua MilanoQuali sono i luoghi imprescindibili che mostreresti a qualcuno per dargli un’idea della tua Milano? Hai un tuo percorso ricorrente? Il tuo quartiere? Rispetto a 15-20 anni fa le zone di interesse a Milano si sono moltiplicate. A quelle storiche e turistiche si sono affiancate nuovi quartieri hipe dove la gentrificazione di aree più periferiche ha portato ad una nuova e diversa vitalità. Se venisse un alieno in vista da Marte gli mostrerei le diverse anime della città, come le ambivalenze coesistano in armonia: la navigli turistica del weekend, e il centro d’incisione per amanti del genere. Corso Garibaldi e il quartiere Isola con le bellissime librerie di zona (ndr. eccone alcune: Spaziob**k, Micamera), i grattacieli di citylife e le cartomanti di Brera, Via Montenapoleone e i birrifici artigianali di Lambrate, gli opening in Triennale e il silenzio del cimitero Monumentale, il festival di Bookcity e la lirica vista dalla balconata della Scala.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua Milano

Foto di Paola Menzella

Quale città e che umanità rappresentano le illustrazioni della metro Lilla di Milano? La fermata Tre Torri sulla metro lilla è stato un progetto molto interessante per diverse ragioni. E’ un’installazione permanete e non un murales che può essere coperto con una tag o ridipinto, il materiale su cui è stato impresso gli permette una grande longevità. È un nuovo quartiere che si è innestato in una zona residenziale più tradizionale:  lo sforzo è stato quello di far convivere le due realtà anche attraverso le illustrazione che accompagnano ogni giorno chi vive o lavora in quei luoghi.

Emiliano Ponzi, fra gli attuali illustratori italiani più importanti al mondo, vive tra Milano e New York. Gli abbiamo chiesto di illustrarci la sua MilanoScendendo i gradini verso le banchine – conclude Emiliano – volevo che tutti vedessero uno specchio, che si sentissero rappresentati in un grande progetto di inclusione sia di fatto che estetico: dai ragazzini che fanno skate alle mamme che portano i bimbi al parco, dal bar vecchia Milano alla festa sul rooftop di newyorkese memoria.

L'autore: Carmela Menzella

Nata a Matera, ha studiato lingue a Roma e lavorato principalmente nel campo dell'interpretariato e della mediazione per i diritti umani. Da qualche anno a Milano, decide di scoprirla raccogliendo storie legate al cortocircuito fra passato e contemporaneità.

FIND SUN68 PRODUCTS IN OUR LOCAL STORE
OR IN OUR ONLINE STORE

SUN68 Milano

Unconventional clothes for everyday situations.
Viale Gorizia 30, Milano
Whatsapp 342.3907513

Leggi altri articoli