Scegli la tua città
Scegli la tua città

Dove ballare a Trieste: i locali del momento e con la musica migliore

Come sta accadendo un po’ in tutta Italia, anche a Trieste gli eventi musicali devono farsi spazio fra le maglie sempre più strette della burocrazia e l’ossessione anti movida che molte amministrazioni comunali portano avanti con una pertinacia degna di miglior causa. Ma la musica, si sa, è come l’acqua, e  anche se provano a fermarla appena trova un varco s’infila e sgorga libera come se nulla fosse. Così anche a Trieste si moltiplicano i posti dove ballare e ascoltare buona musica.

I locali di Trieste per ballare e ascoltare la migliore musica del momento

Stazione Rogers, foto via Facebook

Fino a quando il clima non sarà eccessivamente rigido, una serata triestina può partire dalla Stazione Rogers, un ex distributore di benzina riconvertito a locale: attitudine a dir poco friendly, alla Rogers è difficile non sentirsi a casa già alla seconda volta che ci vai. Il calendario propone orientativamente Dj Set il venerdì e musica dal vivo il sabato, con rarissime puntate infrasettimanali.

I locali di Trieste per ballare e ascoltare la migliore musica del momento

Stazione Rogers, foto via Facebook

Un posto nuovo, ha inaugurato a inizio maggio, ma che si è già ricavato un suo spazio nelle serate musicali triestine è The Roof, la terrazza di Pier. Il locale ha una clientela esigente e punta ad offrire il meglio in ogni campo, i migliori barman, le scelte musicali più ricercate. Le serate di punta sono il martedì con l’aperitivo di On circle, house-tech house, clientela tendenzialmente giovane, il venerdì con Balearica, un aperitivo dal sapore ibizenco che sfocia spesso in festa con un gran turbinare di rari vinili disco e house, il sabato c’è la musica dal vivo con i Tropical Drums, un collettivo di musicisti che propone jam session dal sapore tribale, e la domenica con il party Flower Power.

I locali di Trieste per ballare e ascoltare la migliore musica del momento

Ausonia, foto via Facebook

La serata poi continua in quello che è oramai sostanzialmente l’unico club estivo di Trieste, l’Ausonia, gestito da Anubi Production, la stessa squadra che è dietro ai grandi eventi in Molo IV. Il mercoledì dell’Ausonia è l’oramai classico “Black Magic Shake”, reggaeton e hip hop per una clientela giovane e attenta alle tendenze.

I locali di Trieste per ballare e ascoltare la migliore musica del momento

Foto di Giulia Livia, via Facebook

I giovedì ospitano diverse one night, dalla techno di Helpiscoming, party che ha portato a Trieste nomi di peso come Guti e Technasia, ai Vintage Party per rivivere le atmosfere degli anni 60, alle leggendarie Trash Night, serate ultrapop dall’incredibile successo di pubblico (fanno più soldout della Carrà ai tempi d’oro).

I locali di Trieste per ballare e ascoltare la migliore musica del momento

Foto di Giulia Livia, via Facebook

Al venerdì Ausonia ospita il Papastuff, autentica  icona dell’intrattenimento triestino in cui si alterna reggae, rock alternativo e  hip hop. Per finire al sabato con Rec, serata commerciale in cui girano le hit più conosciute del momento.

 

L'autore: Roberto Lisjak

Roberto “Wandervogel” Lisjak, sulla carta d’identità, alla voce “professione”, ha scritto giornalista ma è un mestiere che esercita con una certa parsimonia. La sua vera occupazione è fare il DJ e collezionare vinili. Appassionatissimo di moda, ha una collezione di scarpe che Imelda Marcos al confronto è una francescana. Wandervogel significa “uccello migratore” quindi difficilmente lo troverete due settimane di fila nella stessa parte di mondo.

Leggi altri articoli