Scegli la tua città
Scegli la tua città

Mare profumo di mare, e di osterie di mare a Riccione

Allotria è un neologismo formato dalla fusione di alloggio e trattoria. L’hanno inventato i primi turisti tedeschi in visita a Riccione, negli anni ’50, che visitavano la trattoria alloggio di Tonino Rastelli. Furono sempre i tedeschi a portare sdraio e ombrellone, a pochi passi dall’osteria Allotria, per godersi la spiaggia prima e dopo i pasti. Dicono che qua i tedeschi si sentissero così a casa da prendere il posto dei camerieri, accogliendo i clienti e apparecchiando i tavoli di loro iniziativa. Comincia così il mio piccolo viaggio nella Riccione delle osterie di mare, attraverso storie raccontate da uomini di mare, di fronte a piatti di mare.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Francesco Rigoni

“Le ricette sono sempre quelle” ci racconta oggi Claudio, per tutti Clod, il nipote di Tonino, “È rimasta l’atmosfera originale e anche qualche cuoca storica in cucina. Io ho lavorato sul bar”. Il suo legame con il mare è dichiarato da una piccola lisca di pesce (presente anche nel logo del locale) disegnata dietro all’orecchio destro.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Francesco Rigoni

Le pareti sono tappezzate di foto in bianco e nero, d’epoca e non. C’è lo staff che posa sorridente sul bancone stagione dopo stagione e c’è lo zio di Clod che intona serenate agli avventori tedeschi che ridono divertiti. Ma tra le foto c’è anche il mare, il protagonista indiscusso di tutte queste avventure.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Francesco Rigoni

Colpiscono le immagini in cui emerge tutta la sua forza distruttiva e quello che lascia in spiaggia dopo l’uragano: pavimentazione disintegrata, porte sfondate, tettoie divelte. “Ci si rimbocca le maniche ogni volta”, esclama Clod.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Giulia Bartolucci

Da Allotria l’atmosfera è informale, si mangia con i piedi sulla sabbia e i piatti sono serviti su tovagliette a scacchi rossi e bianchi. A rendere più conviviali le tavolate degli amici ci sono secchielli colmi di ghiaccio e cocktail con lunghe cannucce colorate per condividere il divertimento. L’idea di Clod di abbinare cocktail ai piatti di pesce funziona

Che un buon Prosecco, leggero e delicato aiutasse a contrastare l’unto del fritto già lo sapevo. Ma che il fritto di pesce diventasse da passeggio, in un cuoppo di piadina, mi mancava. Siamo da Zamarèn a Cattolica, proprio sul porto, dove il profumo di mare è più penetrante. “Per trovare la presentazione che mi convincesse, ho dovuto mangiare chili di fritto” confessa Alberto che, insieme alla mamma cuoca, sperimentava a casa come rendere unico il loro menù, “finché non è arrivata l’ispirazione dal cartoccio napoletano”.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piattiNella friggitrice c’è il pesce dell’Adriatico, lo stesso che il nonno portava a casa per i nipoti. “Mio nonno ha sempre vissuto qua al porto” racconta Alberto “e ancora oggi esce con la sua barca per pescare sarde e sogliole.” 

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Alberto Parm

I coni fritti sono molto fotogienici e li puoi mangiare sui tavolini vista barche o portarli in spiaggia. Alberto mi osserva mentre cerco di affrontarli, “Mi diverte sempre vedere come fanno i clienti” ammette.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Francesco Rigoni

Da queste parti, la sapienza nel cucinare il pesce si impara a casa. “Mi ha insegnato il mio povero babbo a cuocere gli spiedini così” conferma Sergio, titolare del Gher, che non molla un attimo i suoi “foconi”. La sua storia comincia molto lontano, circa 80 anni fa, quando Elviro (soprannominato e Gher, il ghiro) e sua moglie Caterina andavano per mare a pescare il pesce che rivendevano al mercato. Scrutando l’orizzonte, decidono di aprire un chiosco dove offrire il pesce ai primi “villeggianti”, proprio lì sul molo di Riccione.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Francesco Rigoni

Il papà di Sergio conosce il metodo con cui i vecchi pescatori arrostivano il pesce, direttamente sulla spiaggia e così inventa i grandi fornelli rialzati dove spiedini di gamberetti, calamari, seppiolini e sarde vengono disposti verticalmente sulla sabbia intorno ad un pugno di braci.

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Marco Salati

Gli spiedini sono divini, i più buoni mai mangiati. “Con questa cottura il calore arriva allo spiedino in maniera più omogenea e il fumo esce ai lati” ma, sottolinea Sergio, “è il pesce buono a fare la differenza!”

Allotria, Zamarèn e Gher: 3 osterie di mare a Riccione. Ci siamo fatti raccontare dai gestori le loro storie, e i loro piatti

Foto di Francesco Rigoni

Un altro tramonto a pelo d’acqua. I camerieri qui sono cerimoniosi, impeccabili nelle loro camicie azzurre. Risuonano le ballate degli anni “80; non so chi le canta ma le ho già sentite. L’atmosfera è nostalgica e in lontananza immagino le barche rientrare a casa dalla pesca (forse è il nonno di Alberto?) Sono storie che raccontano l’amore per il mare e la dedizione della famiglia… e il mio spaghetto allo scoglio assume tutto un altro sapore.

.

.

L'autore: Francesco Rigoni

Francesco Rigoni è un giovane architetto freelance con tanti sogni nel cassetto. Ama il suo lavoro, soprattutto quando incontra i campi dell’arte e dello spettacolo. Da sempre interessato di social e mondo digitale, cura con passione il proprio profilo Instagram dove racconta le sue avventure quotidiane. La creatività e il sorriso sono i suoi fedeli compagni di viaggio.

FIND SUN68 PRODUCTS IN OUR LOCAL STORE
OR IN OUR ONLINE STORE

 

SUN68 Riccione

Unconventional clothes for everyday situations.
Viale Ceccarini 101, Riccione
Whatsapp 349.0927145

Leggi altri articoli